Home Regolamento
Regolamento PDF Stampa E-mail

REGOLAMENTO “PREMIO SIGNORILITA”

Per iniziativa del Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Pisa, al fine di onorare la memoria del proprio iscritto e Consigliere Alamiro Antoni, che si è sempre distinto per la sua particolare dedizione alla Categoria e alla cura delle problematiche dei singoli iscritti, è bandito un concorso che avrà cadenza biennale, per il riconoscimento di un premio denominato “Premio Signorilità”. Il concorso avrà le caratteristiche e le modalità indicate nel seguente Regolamento.

Art.  1 - denominazione

E’ istituito un premio, denominato “Premio Signorilità”, volto a valorizzare le seguenti caratteristiche professionali e personali dei candidati che:

a) si sono contraddistinti per il loro contributo allo sviluppo della Categoria professionale;

b) si sono contraddistinti per lo studio, la conoscenza e la ricerca mediante una partecipazione attiva alle soluzioni delle problematiche della attività professionale;

c) si sono contraddistinti per il rapporto di fiducia e sobrietà di stile con la propria committenza;

d) si sono contraddistinti per il corretto rapporto professionale con i colleghi;

Un riconoscimento sarà attribuito sia in ambito provinciale, al Perito Industriale iscritto all’Albo del Collegio di Pisa stimato per le sue qualità e valori professionali, sia in ambito nazionale.

Art. 2 – Premio

Il premio è costituto da una targa ricordo o da altro riconoscimento, consegnato nel corso di una cerimonia ovvero nell’ambito di una altra adunanza cui sono invitati tutti gli iscritti al Collegio Provinciale.

Il contenuto del premio è deliberato dal Consiglio Provinciale in sede di nomina del Comitato di valutazione.

Art.  3 – Periodicità del premio

Il premio è attribuito, con cadenza biennale, non prima del 15 novembre e non dopo il 10 dicembre a decorrere dall’anno 2006.

La data di consegna del premio  è deliberata dal Consiglio Provinciale, entro la data di chiusura del termine per la presentazione delle candidature.

Di tale delibera viene data formale comunicazione al Comitato di Valutazione di cui al successivo art. 7.

Art.  4 - Requisiti di accesso

Concorrono al Premio tutti i periti industriali e periti industriali laureati, iscritti all’Albo su tutto il territorio nazionale, che possano fare valere una anzianità di iscrizione non inferiore a 20 anni.

Art.  5 – Presentazioni delle Candidature

Le candidature possono essere proposte dai Collegi provinciali o da qualsiasi altro iscritto al Collegio Provinciale di appartenenza.

Le candidature devono essere presentate entro il termine del 30 Giugno di ogni biennio.

Le candidature devono essere corredate da un curriculum vitae che rilevi le caratteristiche professionali e personali dello stesso secondo i parametri di cui al precedente Art. 1.

Art  6 – Inammissibilità delle candidature

E’ inammissibile la candidatura di colui il quale ha subito condanne penali passate in giudicato.

Art.  7 – Comitato di Valutazione

Per la valutazione delle candidature in ambito nazionale, entro il 31 Maggio di ogni biennio a partire dal 2008, viene nominato dal Consiglio Provinciale un Comitato di Valutazione composto da un numero di membri non inferiore a cinque e non superiore a sette. Il Consiglio Provinciale provvede anche alla nomina del Presidente e del Segretario verbalizzante del Comitato oltre alla nomina di due membri supplenti. Un rappresentante del CNPI ed un rappresentante dell’EPPI faranno parte di diritto, quali membri effettivi, del Comitato di Valutazione

Possono essere nominati componenti del Comitato di Valutazione, tutti i Periti Industriali e Periti Industriali Laureati iscritti al Collegio Provinciale, in ambito Nazionale, con una anzianità di iscrizione non inferiore a 10 anni.

E’ incompatibile la carica di componente del Comitato di Valutazione per le attribuzioni in ambito nazionale con quella di componente del Consiglio Provinciale, fatta eccezione per il primo insediamento, di cui all’ultimo comma del presente articolo.

La carica di componente del Comitato di Valutazione è gratuita e dà diritto solo al rimborso spese.

Il mandato a componente del Comitato di Valutazione è rinnovabile.

Il primo Comitato di valutazione è costituito dai Consiglieri Provinciali del Collegio di Pisa e decade dalla carica il 31 marzo 2008.

Per la valutazione delle candidature in ambito provinciale il Comitato di Valutazione sarà costituito dai componenti effettivi del Consiglio Provinciale del Collegio dei Periti Industriali e dei periti industriali Laureati della Provincia di Pisa, con le medesime attribuzioni dagli stessi rivestite all’interno del Consiglio.

Art.  8 - Incompatibilità

La candidatura al premio, sia in ambito provinciale che nazionale, comunque formulata, è incompatibile con il mandato di componente del Comitato di Valutazione.

In ipotesi del riconoscimento in ambito nazionale il candidato decade di diritto dalla carica di componente del Comitato di Valutazione ed è sostituito dal primo membro supplente. In ipotesi di ulteriore incompatibilità subentra il secondo membro supplente. In ipotesi di ulteriore incompatibilità decade l’intero Comitato ed il Collegio Provinciale, entro 30 giorni dalla formale comunicazione della decadenza del Comitato, provvede alla nomina di un nuovo Comitato.

Il nuovo Comitato permane in carica sino alla scadenza naturale del Comitato che ha sostituito, salvo nuovi casi di incompatibilità.

In ipotesi del riconoscimento in ambito provinciale il candidato decade dalla carica di componente del Comitato di Valutazione ed è sostituito dall’iscritto al Collegio più anziano di iscrizione all’Albo.

Art.  9- Ammissibilità delle candidature

Entro il 30 Settembre di ogni biennio i Comitati di Valutazione si riuniscono per valutare l’ammissibilità delle candidature, sulla base del presente Regolamento, redige un verbale delle adunanze visionabile dagli aventi interesse e dal Consiglio Provinciale.

Art.  10 – Individuazione del Vincitore

Entro 30 giorni dalla data definita dal Consiglio Provinciale per l’assegnazione del premio, si riuniscono i Comitati di Valutazione per la individuazione e deliberazione dei vincitori, sia in ambito provinciale che nazionale.

Ai fini della determinazione dei vincitori il Comitato di Valutazione terrà unicamente conto della documentazione presentata a supporto della candidatura.

Delle motivazioni assunte ai fini della deliberazione dovrà essere redatto apposito verbale.

Entro sette giorni dalla data di deliberazione, il Comitato di Valutazione per i riconoscimenti in ambito nazionale darà apposita comunicazione, contenente le motivazioni della scelta dei vincitori, al Consiglio Provinciale.

Il Consiglio Provinciale ne darà a sua volta comunicazione ai vincitori, stabilendo luogo e ora della cerimonia di assegnazione.

Copia della stessa comunicazione dovrà essere resa visibile nella bacheca della sede del Collegio.

Avverso la deliberazione dei Comitati di Valutazione non è ammesso ricorso.

Art.  11 – Copertura dei costi del premio

Il Consiglio Provinciale stanzia annualmente, in sede di bilancio preventivo, uno specifico fondo a copertura delle spese conseguenti al premio.

Ove la somma disponibile per l’erogazione non venga, del tutto o in parte, erogata, il residuo è aggiunto alla somma stanziata per il biennio successivo.

Eventuali donazione di terzi sono aggiunte all’importo stanziato dal Collegio.

 

 

Regolamento approvato dal Consiglio del Collegio Provinciale dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati nella seduta del Consiglio Direttivo in data 15/09/2006 verbale n. 9