Altri contenuti

ACCESSO CIVICO
Le Pubbliche Amministrazioni sono obbligate a pubblicare sul sito istituzionale documenti, informazioni e dati sull’attività istituzionale in base a quanto previsto dal D.Lgs. 33/2013.
In caso di omissioni, chiunque può chiederne la pubblicazione.
Con lo strumento dell’accesso civico, chiunque può vigilare attraverso il sito web istituzionale dell’ordine:
– sul corretto adempimento formale degli obblighi derivanti dalle normative sulla trasparenza e anticorruzione;
La richiesta di accesso civico può essere avanzata da chiunque, non occorre che sia motivata, è gratuita e va presentata al responsabile della trasparenza dell’amministrazione tenuta alla pubblicazione.
Per l’Ordine dei Periti Industriali di Pisa il Responsabile della trasparenza è il Per. Ind. Marco Menciassi.
L’ordine ha 30 giorni di tempo per procedere alla pubblicazione dei dati o dei documenti richiesti, nel proprio sito istituzionale e alla contestuale trasmissione al richiedente ovvero alla comunicazione dell’avvenuta pubblicazione indicando il collegamento ipertestuale delle pagine pubblicate.
La richiesta di accesso civico deve essere indirizzata al responsabile della trasparenza inviando una richiesta per posta elettronica certificata, posta tradizionale o consegnata all’ufficio protocollo.
L’amministrazione in caso di inerzia del responsabile del procedimento ha individuato il titolare del potere sostitutivo di cui all’art. 2 comma 9 bis della legge 07/08/1990 n. 241 nel presidente dell’Ordine dei periti Industriali di Pisa, Per. Ind. G. Falchi.

PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE
In riferimento alla natura dell’Ordine quale Ente pubblico non economico, all’ambito soggettivo di applicazione del d. lgs. 231/2001 e considerato che non necessariamente il modello, ivi previsto, sia applicabile, ai fini della vigilanza e degli adempimenti normativi, in adozione della Determinazione PNA 831 del 03/08/16 è stato adottato un modello per la mappatura dei processi a rischio e un monitoraggio costante da parte del Consiglio Direttivo. Con l’obiettivo di alimentare la partecipazione degli iscritti, l’Ordine mantiene costantemente aggiornata la sezione dell’Amministrazione Trasparente secondo le indicazioni e le cadenze indicate dalla normativa vigente, avendo cura in particolare di dare evidenza tempestiva ai procedimenti relativi :alla formazione professionale continua; al rilascio di pareri di congruità, in seguito all’abrogazione delle tariffe professionali; all’indicazione di professionisti secondo principi di terzietà, imparzialità e concorrenza. Il RPC svolge una specifica attività di vigilanza in relazione a possibili eventi corruttivi e a partire dal 2019 è stata attivata la procedura di accesso civico.