Clicca qui per scaricare la versione PDF

Il Codice di deontologia professionale è l’insieme dei principi e delle regole di etica professionale che ogni Perito Industriale iscritto all’Albo, deve osservare ed ai quali deve ispirarsi nell’esercizio della professione e che integrano le norme codificate dal diritto vigente. I doveri, e implicitamente i diritti, che ne risultano per il professionista, sono preordinati a disciplinare i rapporti con i colleghi, con i committenti, con le Pubbliche Autorità, con il proprio Ordine di appartenenza, con i terzi, al fine di giungere alla formazione di una corretta coscienza professionale che informi di sé, l’attività professionale svolta ed elevi la qualità della prestazione in rapporto alle necessità delle utenze pubbliche e private. Ogni Perito Industriale deve sentirsi impegnato affinché le presenti norme siano osservate e deve collaborare con gli organismi di autogoverno, per reprimere eventuali comportamenti contrastanti con i principi contenuti nel presente codice deontologico.L’obbligatorietà della iscrizione all’Albo dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati, per l’esercizio della professione, rappresenta una fondamentale acquisizione della nostra democrazia, perché garantisce il controllo dall’interno che precede ed integra quello statale.

La violazione dei precetti, contenuti nel presente codice di deontologia professionale, costituisce illecito disciplinare.

(Il testo del codice deontologico dei periti industriali e periti industriali laureati è stato approvato con delibera del Consiglio Nazionale del 24 gennaio 2013, successivamente modificato in data 2 maggio 2013 e infine in data 25 gennaio 2019)